26 maggio 2017

Pillole - TWIN PEAKS: STAGIONE 3, EPISODI 1-3



David Lynch riappare dopo una decina d'anni di assenza dagli schermi, e torna nella sua cittadina più famosa: Twin Peaks. La terza stagione parte dopo i fatidici 25 anni che Laura Palmer, alla fine della serie classica (1991), aveva anticipato all'agente Dale Cooper, dicendo che si sarebbero rivisti. L'agente dell'FBI, al termine di quella grande avventura televisiva durata 30 episodi, veniva impossessato da Bob, una sorta di demone che reincarna il lato più oscuro, tremendo e spietato che risiede in ciascuno di noi.
Nei primi tre episodi di Twin Peaks stagione 3, la serie più attesa dell'anno, assistiamo alla storia metafisica di Cooper: c'è un Cooper nella nostra realtà, brutale assassino, e un Cooper prigioniero della Loggia Nera. O almeno, questo è quello che sembra. Intanto iniziamo a girare per le strade di Twin Peaks e a incontrare alcuni dei vecchi personaggi che sembrano prepararsi al ritorno di qualcosa di oscuro e, probabilmente, dello stesso Dale Cooper.

20 maggio 2017

STEPHEN KING CONNECTIONS: COLLEGAMENTI TRA LE OPERE (pt.1)


E' giunto il momento di tornare a parlare di Stephen King, in quello che si appresta a essere un anno dedicato al Re (con due importanti film in uscita al cinema, La torre nera e IT; due serie tv, The Mist e Mr. Mercedes; due romanzi, Gwendy Button Box e Sleeping Beauties; più varie altre cose). 
Da tempo prevedevo la pubblicazione del lavoro maniacale che ho svolto negli anni passati per riunire buona parte (dire tutti sarebbe presuntuoso) degli indizi che collegano insieme le opere di King. Avevo perfezionato il lavoro un paio d'anni fa quando stavo preparando il mio saggio Il signore delle Torri, poi pubblicato su Stephen King: L'altra metà oscura (un volume curato da Lorenzo Ricciardi). Ma alla fine è rimasto inedito e chiuso in un cassetto (o meglio, nella cartella Documenti del mio pc).
Quale momento migliore se non questo per darlo in pasto ai Fedeli Lettori italiani che mi leggono e che sanno di cosa stiamo parlando? Intendo dire, conoscono bene l'importanza quasi universitaria di questo argomento: la mitologia creata a King, un vero e proprio universo di luoghi, personaggi e storie, non è banale né semplice da esplorare. Spero che il lavoro fatto (che pubblicherò in più parti su BeatBlog con regolarità nelle prossime settimane) riesca a trasmettere bene questo concetto. 
Ovviamente non si può dire concluso, anzi è aperto ai suggerimenti: sono certo che vi sono molti altri indizi scovati da qualcun altro che si potrebbero aggiungere. Quelli che ho elencato non sono stati trovati tutti da me (che mostro sarei!), mi sono basato su varie fonti web internazionali. Nei commenti potete aggiungere qualsiasi cosa che mi sia sfuggita. L'elenco è aggiornato fino a Doctor Sleep (2013), pertanto non contempla romanzi e racconti pubblicati successivamente.
Enjoy!

15 maggio 2017

Pillole - GOTHAM: STAGIONE 3, EPISODI 1-13



Eccoci dunque alla stagione 3 di Gotham, serie che racconta le origini dei buoni e (soprattutto) dei cattivi dell'universo di Batman.
La terza stagione, nei suoi primi 10 episodi, procede sugli stessi passi della precedente e commette gli stessi errori. Finora non si è ancora visto uno sviluppo davvero interessante in nemmeno uno dei cattivi. Anzi, quelli che finora erano i più promettenti, cioè Pinguino e Nygma, sono scesi nel ridicolo (siamo al punto in cui il Pinguino viene dapprima eletto a sindaco, poi si prende una cotta gay per Nygma e toglie di mezzo la sua ragazza... Ma stiamo scherzando?!). Appaiono e scompaiono, oppure restano senza molto da fare, alcuni antagonisti minori: l'illusionista Jervis (sul cui operato si basa l'arco narrativo della prima parte della serie), Poison Ivy, l'apparente ritorno di Fish Mooney, di Carmine Falcone, e suo figlio Mario.

10 maggio 2017

Pillole - I SEGRETI DI TWIN PEAKS: SERIE CLASSICA

Premessa: cosa sono le Pillole.
Dato che sono sempre stato un divoratore di film e, in anni recenti, di serie tv (sì, lo so, come tutti) ho pensato di inserire ogni tanto qualche breve post di commento sulle cose più interessanti (o sulle cose peggiori!) che mi capita di guardare. In fondo perché non fare più audience, visto che le serie tv vanno di moda? :)
Da dove cominciare se non dalla Serie Numero Uno in assoluto? O almeno, di sicuro #1 per me? Serie che, neanche a farlo apposta, a giorni ritorna con una nuova stagione che si attendeva da ben 25 anni... Tutto sembra suggerirmi di parlarne, così ecco qui. Enjoy.
MB

1 maggio 2017

JACK KEROUAC: IL ROMANZO DI UNA VITA


«Intendo parlare di queste cose con la gente – ma credo che la cosa principale resterà pur sempre questo monologo interiore che dura tutta la vita incominciato nella mente mia.»
Jack Kerouac


Quando ho aperto BeatBlog2, nel 2009, pensavo di dedicarlo unicamente alla letteratura e all'arte Beat. (Ho capito subito che non sarebbe andata così, scrivendo poi di tanti altri generi, autori e forme artistiche.) Avevo in progetto di dedicare molto spazio a Jack Kerouac, un autore di cui mi sono appassionato all'epoca delle scuole superiori e che mi ha accompagnato per tutti gli anni a seguire fino a oggi (grazie ai suoi numerosi libri). Questo progetto l'ho mantenuto vivo, sebbene non sempre in modo costante come avrei voluto (quando ho iniziato contavo di concluderlo in un paio d'anni al massimo... ne sono passati otto!). Qualche mese fa ne ho ripreso in mano le redini, dato che le mie letture erano quasi complete, e ho deciso di portarlo avanti fino alla fine, senza altre interruzioni.

24 aprile 2017

KEROUAC: ELENCO NOMI REALI E ALIAS (pt.2)



Natalie Jackson (un'altra delle donne con cui Neal Cassady ebbe una relazione, morta suicida).
Libro dei sogni – Rosemarie
Angeli della desolazione – Rosemarie
Big Sur – Rosemarie
I vagabondi del Dharma – Rosie Buchanan

Frank Jeffries (amico di Kerouac a Denver che viaggiò insieme a lui e Cassady verso Città del Messico).
Sulla strada – Sam Shepard
Visioni di Cody – Dave Sherman
Libro dei sogni – Dave Sherman
Libro degli schizzi – Frank Jeff

18 aprile 2017

KEROUAC: ELENCO NOMI REALI E ALIAS (pt.1)

Com'è noto, nei suoi libri Jack Kerouac ha modificato i nomi reali delle persone, vicine e lontane, che hanno fatto parte della sua vita, utilizzando degli alias. Nel caso dei personaggi più ricorrenti e vicini allo scrittore, come gli amici scrittori della scena Beat, oltre ovviamente ai familiari, gli alias spesso sono stati mantenuti da romanzo a romanzo, o modificati solo in parte (William Burroughs, per esempio, figura spesso come Bull Hubbard o Bill Hubbard).
Ecco un elenco (in due parti) dei personaggi di maggior rilievo che appaiono nella Leggenda di Duluoz.

12 aprile 2017

KEROUAC: LA LEGGENDA DI DULUOZ, ORDINE DEGLI EVENTI



Secondo lo stesso Kerouac, i suoi libri dovrebbero leggersi come un'unica grande opera sulla vita e la leggenda di Duluoz, l'alter ego menzionato in molti romanzi (sebbene non sempre l'autore abbia utilizzato questo nome). Sulla falsariga di Proust e della sua Ricerca del tempo perduto, insomma. È su questo proposito, senza dubbio legittimo data la natura autobiografica di tutti i testi di Kerouac, che mi sono basato per scrivere queste impressioni sul suo “romanzo di una vita”.
Esiste un volume antologico intitolato La leggenda di Duluoz, edito da Mondadori, che rappresenta un tentativo di creare un mosaico a senso compiuto attraverso estratti di romanzi diversi (Sulla strada, Dottor Sax, Maggie Cassidy, Angeli della desolazione, I vagabondi del Dharma, Big Sur e altri), da leggersi come capitoli di un unico romanzo. Il risultato è gradevole ma, ovviamente, opinabile: sembra piuttosto un greatest hits selezionato di Kerouac (che comunque esclude molti altri testi che potrebbero essere definiti hits tanto quanto quelli presenti nel libro).
Non è questo che intendeva Jack, il quale piuttosto si immaginava (almeno, a mio parere) di fondere un libro con l'altro rispettando l'ordine cronologico degli eventi, smembrando i romanzi e le antologie dove necessario, ma senza tralasciare alcun episodio o pagina.

2 aprile 2017

KEROUAC: UN MONDO BATTUTO DAL VENTO - I DIARI



Selezionati e raccolti dallo storico Douglas Brinkley, i diari che costituiscono questo volume coprono 7 anni, dal 1947 al 1954, e si focalizzano su due momenti cruciali nel cammino di Jack Kerouac come scrittore e (forse soprattutto) come uomo: la stesura di La città e la metropoli, il romanzo con cui nel 1950 diventerà un autore pubblicato, e quella di Sulla strada, l'opera che nel 1957 lo renderà un'icona americana e controculturale. Intervallate a queste due, ci sono anche menzioni del lavoro germinale che Jack svolge nello stesso periodo per Dottor Sax e Visioni di Cody.
Nella prima parte di Un mondo battuto dal vento si respira la motivazione che spinge il giovane Jack (poco più che 25enne) a voler ricalcare le orme dei suoi padri letterari, come Wolfe, Mann e Saroyan, nello scrivere un'opera impegnata, maestosa, formativa, densa di religiosità. Nella seconda parte assistiamo “in diretta” alla prorompente gestazione della sua opera più famosa, che alla leggenda della sua nascita istantanea contrappone invece la reale, lunga storia di riscritture, come abbiamo già visto parlando del rotolo originale di On The Road (pubblicato di recente).